Vendere un'azienda Vendere un immobile
General Cessioni International Opinioni

Made in Italy: export  verso USA in forte aumento

Lo scatto in avanti registrato dall’export italiano nel primo semestre dell’anno in corso è valso ben 23,7 miliardi di dollari di vendite

Nel 2010 l’Italia era collocata in quindicesima posizione tra gli esportatori degli States, con una quota di mercato sul totale delle importazioni Americane pari all’1,5%. Davanti, oltre a paesi come India, Taiuan e Venezuela, c’era la Francia che allora aveva un export del valore di 38,6 miliardi di dollari e che era di 10 miliardi superiore a quello Italiano.
Da allora la risalita è stata costante e la quota di mercato ha raggiunto il 2,1%; la crescita, che è stata continuativa sia in valore assoluto che in termini relativi, ha finalmente portato a un sorpasso dell’export francese da parte di quello italiano: il primo semestre del 2017 si è concluso con 23,7 miliardi di dollari di export, contro i 23 miliardi di Parigi.
Come accennato non si tratta di un balzo economico episodico, ma di una crescita costante rafforzatasi e consolidatasi negli anni.
Stando alle previsioni sul futuro andamento delle esportazioni peninsulari, se il trend del primo semestre persistesse fino a dicembre si arriverebbe a superare i 48 miliardi di dollari, incrementando di 20 miliardi quanto totalizzato nel 2010.
Dal punto di vista settoriale, il merito di questa espansione è da attribuire prevalentemente alle performance della chimica-farmaceutica, della pelletteria ma soprattutto della meccanica che in sette anni ha totalizzato circa 3 miliardi di vendite con una crescita totale pari al 60% per la produzione di macchinari; ma il settore che in assoluto ha preformato meglio è stato quello delle auto. Nel  2010 l’export di veicoli e componenti italiane aveva un valore economico pari a 1,1 miliardi di dollari e in soli 6 anni tale valore è quadruplicato.
Nel 2017 tale corsa sta proseguendo con un ritmo sostenuto infatti nei primi sei mesi si è registrata una crescita pari al 21,5%.
Dalle statistiche emerge che, nel primo semestre, l’Italia è detentrice di un disavanzo che per gli Stati Uniti ha il valore di 14,4 miliardi di dollari e che quindi vale molto più del doppio rispetto al 2010.

 

« Torna all'archivio

General Cessioni Srl
Via G. E. Arimondi, 5 - 20155 Milano
02 33002280 / 02 33004382
E-mail: info@generalcessioni.it

Professionalità Globale
Riservatezza Globale
Mercato Globale
Assistenza Globale
Trasparenza Globale
Successo Globale

General Cessioni srl - VIa Arimondi,5 20155 MIlano - C.F. e P.IVA: 08997180966 - CCIAA di Milano REA 2061770 - PEC generalcessionisrl@legalmail.it

Visita anche www.cogefim.com