Vendere un'azienda Vendere un immobile
General Cessioni International Opinioni

Cina: fonte di guadagno certa per i produttori di robot

Stando alle informazioni diffuse dall’ifr, l’international Federation of Robotics, Pechino è la principale promessa per chi produce robot.

Il 30% della domanda mondiale di robot per l’impiego industriale proviene dalla Cina. Quest’ultima insieme alla Corea del Sud, al Giappone, agli Stati Uniti e alla Germania, costituiscono tre quarti della domanda mondiale di robot.
Rispetto al 2015, nel 2016 le vendite di sistemi robotizzati sono incrementate del 16% per un totale di oltre 290mila robot installati.
Questi dati lasciano intendere come il settore stia attraversando una fase di forte sviluppo. L’ifr, l’international Federation of Robotics, ha identificato i due comparti che più di tutti stanno beneficiando di questo sviluppo, cioè il settore automobilistico e quello elettronico. Il primo è quello che in assoluto detiene il più alto tasso di automazione e nel 2016 ha registrato 103 mila istallazioni di robot. Il secondo sta crescendo notevolmente in quest’ultimo periodo, infatti, da un anno a questa parte ha registrato un incremento d’istallazioni pari al 41% a livello mondiale.
Sul versante dell’offerta si dispone molto bene l’Italia che oltre a star incrementando in modo esponenziale la produzione per il proprio mercato interno, oggi è il terzo stato esportatore di robot su scala mondiale. Nel 2016 è arrivata ad accumulare un fatturato estero di 290 milioni di dollari.
Davanti alla penisola italiana si pongono il Giappone al primo posto e la Germania al secondo.
Per gli esportatori l’investimento più promettente è il continente asiatico, dove entro il termine del 2017 si prevede un aumento delle importazioni di robot pari al 21% rispetto al 2016.
Pechino entro il 2020 acquisterà oltre 635mila robot; mentre la Corea del Sud, circa nello stesso arco periodo, arriverà a importarne oltre179mila (circa 40mila installazioni annuali).
Gli Stati Uniti sono anch’essi un buon investimento per i produttori di robot, perché oltre ad avere un’alta prospettiva di acquisti di robot, ha anche un tasso di crescita medio annuo pari al 15%.

« Torna all'archivio

General Cessioni Srl
Via G. E. Arimondi, 5 - 20155 Milano
02 33002280 / 02 33004382
E-mail: info@generalcessioni.it

Professionalità Globale
Riservatezza Globale
Mercato Globale
Assistenza Globale
Trasparenza Globale
Successo Globale

General Cessioni srl - VIa Arimondi,5 20155 MIlano - C.F. e P.IVA: 08997180966 - CCIAA di Milano REA 2061770 - PEC generalcessionisrl@legalmail.it

Visita anche www.cogefim.com